BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot al 3%: investire conviene nonostante la crisi. I consigli per scegliere migliori scadenze

Investire in titoli di Stato conviene?



Salgono i rendimenti dei Bot a tre e sei mesi che arrivano al 3% lordo. Ieri, infatti, il Tesoro ha collocato otto miliardi di Bot semestrali a un tasso lordo del 3,071% (pari a un 2,28% al netto di Fisco e commissioni bancarie), mentre per il Bot flessibile (la riapertura del trimestrale con 73 giorni di vita, fino al 15 dicembre) il rendimento si attesta intorno all’1,8%.

Discorso diverso per il BoT a 3 mesi, il cui rendimento è pari all'1,808% (1,53% quello netto) in calo rispetto all'1,9% registrato nell'asta del 12 settembre. Bene, comunque, la domanda (8 miliardi contro 3 offerti) pari a 2,6 volte, risultato maggiore rispetto ai precedenti del 12 settembre e di marzo.

Sempre ieri è arrivato sul mercato il Ctz, il biennale senza cedola, che scade nel 2013 offrendo il 4,511% lordo (3,9 netto). Ma la convenienza nell’investire in Bot non è poi così sicura, perché comprare Bot e tenere i soldi sul deposito on line non vuol dire investire, ma piuttosto ‘mettere da parte’, allontanando l’inflazione (2,8%).

La scelta migliore per investire non è avere in portafoglio solo titoli italiani ma piuttosto arrivare al 15-20%, puntando su scadenze non molto lunghe, magari a tre-cinque anni, senza rischiare troppo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il