BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni auto 2011: le migliori a confronto a Milano, Napoli, Roma, Bari e Torino

Le migliori rc auto città per città



Come cambia il mondo dell'rc auto, quali sono le differenze che imperversano da Nord a Sud dell'Italia? Considerando le nuove regole e tasse che colpiscono suv e macchine di lusso, il mercato dell’auto è tornato a puntare essenzialmente su citycar e utilitarie, segno che si stanno riscoprendo, soprattutto per la loro convenienza in termini economici, e non solo di acquisto ma anche di mantenimento e assicurazioni.

In generale il prezzo delle assicurazioni auto sta crescendo e la situazione sembra dover rimanere stabile per ancora qualche tempo. Ma spostandoci a livello geografico da Nord a Sud del Paese, emergono differenze di prezzo.

Per capire le differenze a livello geografico, basti pensare che le città del Sud come Napoli o Bari sono considerate a rischio per l’alto livello di truffe che in queste zone si registrano. E questa pratica tende a far salire notevolmente i prezzi delle assicurazioni. Per risparmiare sulla propria assicurazione auto, spesso basterebbe preferire i canali online alle agenzie, perché come dimostrano i numeri da tempo le compagnie che operano sul web si sono rivelate decisamente più convenienti.

C’è, inoltre, da considerare che all’interno del federalismo fiscale, rientrano dopo la manovra di luglio anche le rc auto, che saranno pertanto soggette all’imposta Rc auto attuata da ogni Provincia e ovviamente ritoccata all’insù. Ad averlo già fatto sono state già Milano, Verona, La Spezia, Perugina, Bologna, Ancona, L’Aquila, Pistoia, Lecce e Catanzaro. 

Altroconsumo poi ha evidenziato differenze da città a città, basti pensare che se a Bari per un’assicurazione auto, per esempio con Gruppo Allianz, si paga una rata di 683 euro e a Napoli una di 1.148 euro,  a Milano con la stessa compagnia si pagano 479 euro, a Roma 600 euro e a Torino 432. C’è poi l’esempio di Quixa: scegliendo questa assicurazione a Milano si pagano 338 euro, a Torino 389, a Roma 409, a Napoli 908, e a Bari 804.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il