BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot e titoli di Stato più sicuri con piano liquidità Bce-Fmi

La Bce a supporto dell’Efsf: il piano



I rendimenti dei Bot sono saliti, c’è chi ora volge di nuovo lo sguardo a questi prodotti per investire e il merito è dei piani di salvataggio ma anche specchio dell’incertezza della crisi che regna sovrana.

In realtà, il fondo di salvataggio dell'Europa, l'Efsf (Fondo europeo per la stabilità finanziaria) era una soluzione che poteva sostenere finanziariamente solo i Paesi periferici e non prevedeva risorse sufficienti per gli acquisti di titoli di Stato necessari per stabilizzare i mercati di grandi economie come Spagna e Italia. Per avere maggiori garanzie, dovrebbe intervenire a suo sostegno la Bce. E questa è l’ipotesi che circola nelle ultime ore.

Il motivo è semplice: solitamente, le autorità pubbliche non si trovano mai a corto di liquidità, perché il governo può sempre contare sul supporto della Banca centrale. Un governo nell'eurozona, invece, si trova sempre in una situazione precaria e se gli investitori rifiutano di comprare titoli di Stato, anche un governo oculato nella gestione dei conti pubblici può trovarsi a corto di liquidità e diventare insolvente.

Questo è il motivo per cui tutti i Paesi hanno 'risorse' di emergenza quando si verificano momenti di crisi. L'eurozona avrebbe bisogno di un sistema del genere ma perché questo si realizzi è necessaria la disponibilità di fondi cospicui a cui attingere in caso di emergenza e solo la Bce può fornire questa garanzia.

Di qui l’ipotesi di un supporto della Bce all’Efsf. Per sostenere il fondo europeo: basterebbe registrarlo come una banca, che come le banche normali potrebbe rifinanziarsi presso la Bce per poi acquistare titoli di Stato su vastissima scala,  offrendo a garanzia i titoli di Stato che acquista.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il