Prestiti personali 2011: interessi più alti

Volano i prezzi di mutui e prestiti personali: la situazione



Volano i prezzi di mutui e prestiti personali in questo 2011 e volano gli interessi sulle rate, che per piccoli finanziamenti arrivano addirittura anche a tassi al 10%. E il motivo è piuttosto semplice: aumentano gli spread per le banche, che, costrette a raccogliere denaro, aumentano i costi e rendono i mutui più onerosi.

Molte grandi banche sui mutui prima casa applicano ormai spread massimi fino al 3,50-3,60% contro il 2 di 6 mesi fa, mentre i prestiti al si attestano su tassi tra il 9 e il 10%. Ciò significa che per una famiglia media diventa quasi impossibile optare in questo momento per mutui e prestiti.

Secondo i calcoli di PrestitiOnline, inoltre, nei primi otto mesi 2011 il 13,1% delle richieste di prestiti personali è servito a ristrutturare debiti esistenti più che a finanziare nuovi acquisti o investimenti, i prestiti per liquidità sono saliti al 17% del totale, con erogazioni in flessione al 7,8% del montante totale e, contemporaneamente, negli ultimi cinque anni le sofferenze sui prestiti bancari, secondo i dati Bankitalia, sono cresciute del 49% e sui crediti erogati da società finanziarie addirittura dell’88,8%.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il