BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Censimento: istruzioni, scadenze, problemi compilazioni

Come si compila il questionario 2011. Le date di scadenza



Al via la compilazione del 15esimo Censimento generale della popolazione 2011. Da ieri, 9 ottobre, venticinque milioni di famiglie, quasi 61 milioni di cittadini, fra italiani e stranieri, avranno il compito, obbligatorio, di compilare un questionario per fare il punto sulla loro vita quotidiana.

Il questionario può essere compilato online, ricordiamo che da oggi il sito è tornato a funzionare senza problemi dopo gli intoppi di ieri che ne hanno bloccato il funzionamento a causa del sovraffollamento di connessioni, e in versione cartacea ed entrambe dovranno essere riconsegnate dal 10 ottobre al 20 novembre.

Chi ha scelto la versione cartacea dovrà riconsegnare il questionario compilato negli uffici postali o nei Centri di raccolta allestiti dai Comuni. Se ci si dimentica di consegnarlo entro il 21 novembre, fino al 29 febbraio 2012 i Comuni metteranno in campo i cosiddetti rilevatori, cioè persone incaricate di recuperare i questionari non ancora restituiti.

Per chi dovesse avere dubbi o difficoltà sulla compilazione del questionario, potrà consultare la guida alla compilazione sul sito censimentopopolazione.istat.it o chiamare il numero verde gratuito 800.069.701 (attivo dal primo ottobre 2011 al 29 febbraio 2012, con l'eccezione del 25 dicembre 2011 e del primo gennaio 2012), oppure rivolgersi a uno dei 215 Census point, punti informativi allestiti in centri commerciali, cinema e stazioni ferroviarie dei primi 100 Comuni più popolosi d'Italia.

Il questionario è composto da due liste (A e B) e da due Sezioni (I e II). Nella Lista A devono essere inseriti tutti i componenti della famiglia, cioè tutte le persone che hanno dimora abituale nell'alloggio, anche se assenti alla data del Censimento.

Le persone della famiglia devono essere elencate nella Lista A secondo il seguente ordine: intestatario del Foglio di famiglia (persona a cui è intestata la scheda di famiglia in Anagrafe); coniuge dell'intestatario o convivente in coppia con l'intestatario; figli non sposati (dal più grande al più piccolo); figli sposati e loro familiari;  altri parenti o affini dell'intestatario del Foglio di famiglia; e altre persone conviventi senza legami di parentela.

Nella Lista B, invece, vanno inserite tutte le persone eventualmente e temporaneamente presenti nell'alloggio alla data del Censimento. Passando alle Sezioni I e II, la I contiene domande sulla famiglia e sull'alloggio, mentre la II contiene domande a cui devono rispondere tutti i componenti della famiglia: ogni persona inserita nella Lista A deve compilare un Foglio individuale della Sezione II, rispettando l'ordine secondo il quale le stesse figurano nella Lista A.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il