BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bollo auto potenti: pagamenti al via. Nuove regole

Al via il nuovo superbollo per le auto potenti: quanto crescerà



Arriva il superbollo per le auto potenti, novità che riguarda chi è intestatario di un automezzo soggetto al superbollo, cioè autovetture o autoveicoli a uso promiscuo (auto vecchie immatricolate in questo modo, abolito nel '99) con potenza del motore superiore a 225 kiloWatt (306 cavalli), alla data del 6 luglio scorso. L'importo del superbollo è stato fissato in 10 euro per ogni kiloWatt in eccedenza rispetto alla soglia dei 225.

Per il 2011 si deve pagare entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto col modello ‘F24 elementi identificativi’.

Il nuovo superbollo, rispetto a quello ordinario, riguarda le vetture di nuova immatricolazione ed è dovuto per intero anche per il primo anno, mentre il tributo ordinario si deve pagare per un numero variabile da 9 a 12 mesi (dipende da quanti mesi ci sono da quello d'immatricolazione alla prima scadenza), con eccezioni in Piemonte e Lombardia.

Un’altra differenza è che non è previsto il rimborso dei mesi di mancato possesso dell'auto, che alcune Regioni riconoscono in caso di furto o rottamazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il