BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa italiana rimbalza meglio delle altre ad Ottobre grazie a nostre industrie e esportazioni

Sale la Borsa italiana: merito di industrie ed esportazioni



Potrebbe sembrare un paradosso, eppure la Borsa italiana è quella che negli ultimi giorni ha registrato gli andamenti migliori. Dal 4 ottobre, l'Ftse-Mib di Milano ha guadagnato il 15,88% contro il 9,74% del l'Ibex spagnolo, il 10% di Londra, il 14,9% di Francoforte, il 13,3% di Parigi e l’8% dell'indice S&P 500 di Wall Street.

A trainare il buon andamento italiano ci sono soprattutto la produzione industriale italiana, salita del 4,3% su base mensile e del 4,7% su base tendenziale, e la crescita del settore delle esportazioni. In Russia, per esempio, l'export italiano di mobili è un settore vincente, come la meccanica strumentale.

La presenza dei produttori italiani di macchinari tessili quest’anno è stata così imponente all'Itma, la fiera più importante del settore, che si svolge ogni quattro anni e che a settembre si è tenuta a Barcellona: le nostre imprese erano le più numerose e lo spazio espositivo il più esteso tra tutti i partecipanti. Stesso discorso per Anuga, la più importante vetrina mondiale dell'agroalimentare che ha visto il made in Italy trionfare.

Nonostante, dunque, il percorso di ripresa sia più incerto in Italia che altrove, tra le imprese e tra gli investitori risiede comunque ottimismo. Per chi investe su un'azienda italiana, sapere che manager e imprenditori stanno facendo l'impossibile per aumentare l'export è la migliore garanzia e non è un caso se gli acquisti dei fondi e degli investitori si stanno concentrando in Borsa proprio sugli export champions, imprese e multinazionali che hanno meno del 30% dei ricavi generati in Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il