BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi economica: Ici casa da introdurre e diminuire altre tasse per BankItalia

Torna la possibilità di reintrodurre l’Ici



“Si potrebbe pensare a reintrodurre l'abitazione principale fra gli immobili soggetti a imposta, in particolare all'ici. Le imposte sulla proprietà immobiliare rappresentano infatti il perno della fiscalità locale nella maggior parte dei paesi”: a proporre la reintroduzione dell’Ici è il capo della Ricerca Economica della Banca d'Italia, Daniele Franco.

La storia dell’Ici ha un cammino lungo: nel 2006 il premier Silvio Berlusconi prima della sua elezione aveva promesso l’eliminazione dell'Ici dalla prima casa e, due anni dopo, la tassa sul bene più caro agli italiani, fu eliminata dalla dichiarazione dei redditi.

Oggi invece si torna a discutere del ritorno dell'Ici: secondo Bankitalia, l'esenzione dell'Ici dalle abitazione principali costituisce nel confronto internazionale un'anomalia ed espone al rischio di trasferire una parte rilevante dell'onere su esercizi commerciali e studi professionali o sui proprietari di seconde case, mentre la possibilità per il contribuente di commisurare l'onere fiscale al beneficio ricevuto in termini di servizi pubblici locali rappresenta un importante incentivo a scelte di bilancio responsabili da parte degli enti.

Ma se la possibilità di un ritorno all’Ici si potrebbe discutere, c’è anche chi avverte che il peso delle tasse in Italia non può aumentare ancora, perché la pressione è già elevata e al di sopra della media dell'Eurozona, soprattutto sul lavoro.

Il cuneo fiscale per un salario medio in Italia è al 46,9% rispetto alla media OCSE del 34,9% (nel 2010), secondo Alastair Thomas economista dell'Ocse , l'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Peggiorano, inoltre, in Italia le aspettative delle imprese, che versano attualmente in condizioni di gravi difficoltà, e peggiorano anche le condizioni di accesso al credito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il