Btp-Bund: spread record 20 Ottobre. Crisi sempre più europea

Spread Btp-Bund chiude sopra 400 punti



Lo spread tra Btp e Bund cresce e ieri , 20 ottobre, ha chiuso sopra i 400 punti base (402), con il rendimento del 10 anni italiano risalito oltre la soglia psicologica del 6% (6,02%) contro il 5,90% di fine seduta di ieri.

Il tasso del governativo italiano si è riavvicinato ai massimi dal 5 agosto quando raggiunse il 6,4%, un livello che spinto la Bce a intervenire con acquisti su titoli del Tesoro.

I problemi della perdita di competitività e dell’incertezza sui mercati finanziari di tutta l’Eurozona, e non solo dell’Italia, sono esplosi nel rendimento al 6% e nel differenziale BTp-Bund a 400, numeri che rivelano anche l'escalation del contagio e del rischio-sistemico, dove emerge l’incertezza dei mercati sull'intero impianto della moneta unica e il cambio al vertice della Bce, che coincide con un nuovo picco di incertezza nell'eurozona, diviene fonte di ulteriore preoccupazione per gli operatori in titoli di Stato che si domandano cosa accadrà con l'arrivo di Mario Draghi.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il