BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui migliori ottobre 2011

Le migliori proposte a tasso fisso e variabile oggi disponibili



Dagli ultimi dati resi noti dal Crif, emerge un vero e proprio crollo delle domande mutui a settembre, che hanno segnato un -23% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il motivo è il brusco rialzo dei tassi, dovuto al rialzo degli spread, che in questi ultimi mesi hanno raggiunto quote record, influendo notevolmente sulla questione mutui.

Dal canto loro, invece, gli indici di riferimento, Euris ed Euribor sono rimasti su bassi livelli: l'Eurirs, cui sono legati i prestiti a tasso fisso, nelle durate ventennali e trentennali si pone poco sopra il 3%,e l'Euribor, parametro dei variabili, è all'1,40% per le durate mensili e all'1,6% per il trimestrale.

Analizzando i tassi a 20 e 30 anni offerti sul sito ww.mutuionline.it, risulta che nei prestiti fissi a 20 anni il gap di rata è di 104 euro, da 636 a 740; nel prestiti a 30 anni è di 65 euro da 537 a 602.

Per quanto riguarda i variabili a 20 anni la differenza tra il mutuo migliore e il peggiore è di 97 euro, da 554 a 651; nel trentennale è di 46 euro, da 454 a 500. Oggi effettivamente stipulare un mutuo diventa una scelta da fare con molta attenzione e, soprattutto, se si può contare, seppur un minimo, su una stabilità economica che possa comunque tenere al sicuro i mutuatari quando si verificano eventuali sbalzi sui mercati.

Tra le migliori offerte mutui di ottobre 2011, prendendo il caso di un finanziamento di 100mila euro, troviamo, fra i fissi a 20 anni, la proposta di Gruppo Banco Popolare, con una rata di 636 euro e con un tasso al 4,56%; a seguire troviamo BHW, con una rata di 657 euro e un tasso al 4,95%, e la proposta BNL- Gruppo BNP Paribas, con una rata di 654 euro e un tasso al 4,90%.

Per quanto riguarda le offerte dei variabili, la migliore è quella di Gruppo Banco Popolare, con una rata di 554 euro e un tasso al 2,99%; c’è poi quella di ING Direct, con una rata di 585 euro e un tasso al 3,59%, e infine quella di IW Bank, anch’essa con una rata di 585 euro e un tasso al 3,60%.

Per quanto riguarda invece in mutui trentennali, tra le migliori offerte a tasso fisso troviamo quella di IW Bank, che ha una rata di 537 euro, poi c’è l’offerta BNL- Gruppo BNP Paribas, con una rata da 546 euro, e infine troviamo l’offerta Gruppo Bipiemme, con una rata di 566 euro.

Tra le migliori offerte a tasso variabile, sempre a 30 anni, spicca, invece, quella di Ing Direct, con una rata di 454 euro e un tasso al 3,59%; poi c’è quella di Iw Bank con una rata da 455 euro e un tasso al 3,60%, e, infine, troviamo l’offerta BNL- Gruppo BNP Paribas con una rata da 461 euro e un tasso al 3,72%.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il