BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Redditometro 2011: novità e come funziona nuovo sistema

Come funziona il nuovo redditometro



Il redditometro si rinnova a introduce novità nel suo funzionamento per ‘scoprire’ i furbetti del fisco. Il nuovo redditometro si presenta come un sistema di accertamento del reddito delle persone fisiche, basato su particolari elementi di capacità contributiva, aggiornati ogni due anni e individuati con l’analisi di campioni significativi di contribuenti-tipo, differenziati in base alla zona geografica di appartenenza e al nucleo familiare di cui fanno parte.

Il nuovo redditometro, in vigore dal prossimo 2012, considererà quasi 100 voci di spesa, divise in macrocategorie applicate a undici tipologie di nucleo familiare e il controllo sarà effettuato attraverso due procedimenti, quello della spesa effettiva, che si rifà anche allo spesometro, e quello basato sulle spese figurative attribuibili al contribuente.

Se il meccanismo dei controlli si è finora basato su tre forme di rettifica: quella della spesa effettiva, quella del redditometro e quella degli incrementi patrimoniali, il nuovo redditometro si basa invece sul concetto di spesa e non di disponibilità di un determinato bene o servizio, per cui basta risultare non congrui un anno per cadere nel mirino del fisco.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il