BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi economica: piano Unione Europeo approvato con fondo salva-stati, banche e Grecia

I contenuti e le novità del nuovo piano europeo contro la crisi



Maxi piano per le banche, nuovi aiuti per 130 miliardi per la Grecia, potenziamento fondo salva stati: questi i contenuti e le novità del nuovo piano europeo contro la crisi. La revisione del secondo piano salva-Grecia dovrà essere approvato entro il 2011 e l'operazione sui bond greci dovrà essere realizzata all'inizio del 2012.

Il piano per l'Eurozona prevede la ricapitalizzazione delle banche sistemiche, già sottoposte agli stress test, che sono circa 90. Entro giugno 2012 dovranno essere reperiti 106 miliardi di euro da destinare agli aumenti di capitale, dei quali 14,7 miliardi per quelle italiane.

Per finanziare il rafforzamento, le banche europee dovranno trovare prima capitali propri, anche attraverso ristrutturazioni e cartolarizzazioni, poi potranno chiedere l'intervento degli Stati e solo alla fine potrà intervenire il fondo salva-Stati Efsf. Gli istituti sotto ricapitalizzazione non potranno distribuire dividendi né bonus.

L'Efsf avrà un valore di 1000 miliardi di euro e il suo potenziamento avverrà attraverso due diversi strumenti: da una parte saranno fornite garanzie fino al 20% per le emissioni di titoli di debito dei paesi sotto attacco dei mercati (credit enhancement), e dall'altra, verranno creati uno o più fondi ad hoc (Special purpose vehicles), che potranno giovarsi delle garanzie dell'Efsf per attrarre gli investimenti internazionali.

I fondi raccolti in questo modo potranno essere usati per acquistare i bond sui mercati secondari. Anche l'Italia rientra nel piano dell'Eurozona per arginare la crisi dei debiti: gli impegni che ha preso sono inseriti nelle conclusioni del summit, che ha ben accolto le misure annunciate ma che incita ad attuarle subito. Sule pensioni, i leader prendono nota delle intenzioni italiane e chiedono che entro dicembre venga presentato un piano dettagliato su come raggiungere l'obiettivo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il