Mutui 100mila euro in 10-20 anni a tasso variabile o fisso. Offerte migliori

Le migliori proposte a 20 anni



Crescono i tassi sui mutui delle case a causa di spread sempre più alti. Le banche, infatti, hanno alzato lo spread sul tasso di riferimento usato per l’erogazione di mutui, l’Euribor o l’Euris a seconda che si tratti di mutui a tasso variabile o fisso.

L’aumento dello spread sui mutui porterà nel medio periodo una contrazione nella compravendita di case e, quindi, un nuovo peggioramento dell’economia nel suo complesso e sarà inevitabile un abbassamento dei valori immobiliari.

Il sito mutuionline.it, concentrandosi sui tassi a 20 e 30 anni, ha fatto notare come che nei prestiti fissi a 20 anni il gap di rata è di 104 euro, da 636 a 740; nel prestiti a 30 anni è di 65 euro da 537 a 602.

Per quanto riguarda i variabili a 20 anni la differenza tra il mutuo migliore e il peggiore è di 97 euro, da 554 a 651; nel trentennale è di 46 euro, da 454 a 500. Prendendo come esempio il caso tipo di un finanziamento di 100mila euro, spicca tra i fissi a 20 anni, la proposta di Gruppo Banco Popolare, con una rata di 636 euro e con un tasso al 4,56%; a seguire troviamo BHW, con una rata di 657 euro e un tasso al 4,95%, e la proposta BNL- Gruppo BNP Paribas, con una rata di 654 euro e un tasso al 4,90%.

Tra le offerte variabili, la migliore è quella di Gruppo Banco Popolare, con una rata di 554 euro e un tasso al 2,99%; c’è poi quella di ING Direct, con una rata di 585 euro e un tasso al 3,59%, e infine quella di IW Bank, anch’essa con una rata di 585 euro e un tasso al 3,60%.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il