BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Titoli di Stato Italia, Germania, Francia, Spagna spread record negativo dopo referendum Grecia

Spread bund tedesco e titoli di stato: la situazione dopo l’annuncio del referendum in Grecia



Il primo ministro greco, George Papandreou, ha ottenuto il sostegno del proprio governo al referendum sull'accordo con l'Unione Europea per il salvataggio della Grecia. “Il referendum sarà un mandato chiaro e un chiaro messaggio in Grecia e all'estero sul nostro cammino europeo e sulla partecipazione all'euro” ha detto Papandreou. “Nessuno potrà dubitare del cammino della Grecia all'interno dell'euro”.

Dopo la dimostrazione, almeno apparente, di unità interna, Papandreou incontra i leader di Francia e Germania, che lo hanno convocato per un colloquio sulla crisi a Cannes, alla vigilia del summit G20 tra le maggiori economie mondiali, per applicare rapidamente l'accordo sul bailout.

Il referendum in Grecia, preoccupa, però, qualcuno.  Se lo spread tra i Btp italiani a 10 anni e il Bund tedesco ha toccato i 459 punti, anche in Francia si raggiunge un nuovo record storico tra i suoi titoli decennali e il bund tedesco, tanto che il presidente francese Nicolas Sarkozy ha organizzato una riunione interministeriale preoccupato appunto delle conseguenze che l'annuncio del referendum deciso dalla Grecia sul piano di aiuti al Paese potrebbe causare all'economia francese.

Migliore la situazione dei Bonos spagnoli a 10 anni, non ancora da record: lo spread tra Bonos spagnoli e Bund è intorno a 384 punti base. In questo caso, per ora, a differenza di quanto accade per i titoli italiani, gli acquisti della Bce sembrano aver sortito l'effetto di arginare la corsa dello spread.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il