BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Mutui: assicurazioni migliori da sottoscrivere

Quali assicurazioni scegliere per proteggere la propria casa



Chi decide di stipulare un mutuo ipotecario si chiede spesso se convenga orientarsi verso assicurazioni. Le più importanti sui mutui sono due: una che copre contro il rischio incendio e scoppio del l'immobile, e l'altra, conosciuta con l'acronimo Cpi (Credit protection insurance) che copre il rimborso delle rate in caso di eventi legati al lavoro (perdita temporanea o definitiva) e allo stato di salute (malattia, invalidità, morte).

Nel primo caso, l'assicurazione che viene proposta dalla banca erogante è obbligatoria, il suo costo è relativamente basso, circa 50 euro l'anno e può diventare più oneroso se la banca ne richiede il versamento anticipato per tutta la durata del mutuo, mentre nel secondo caso è facoltativa.

Un'altra assicurazione che a volte si può accendere è quella fideiussoria: può capitare che il finanziamento richiesto abbia un valore superiore all'80% di quello dell'immobile dato in garanzia e in questo caso l'istituto di credito a cui ci rivolgiamo, si assicura a tutela della parte eccedente.

Per chi decide di stipulare queste polizze, può farlo senza problemi con una compagnia assicurativa esterna. In generale, oltre l’80 % delle persone che richiedono un mutuo, siglano una polizza assicurativa con una società collegata all’ente erogatore del prestito ma molte volte queste polizze hanno dei prezzi alti che influiscono sul costo complessivo del mutuo.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il