Finanziamenti alle imprese: dalla Cassa Depositi 18 miliardi per le PMI

Nuovo fondo per le Pmi: gli obiettivi della Cassa



In arrivo 18 miliardi di euro a sostegno delle Pmi italiane. I soldi arriveranno dalla Cassa depositi e prestiti che erogherà altri 10 miliardi per finanziare le aziende, aumentando così da otto a 18 i miliardi di plafond per le Pmi.

Questa è la nuova iniziativa della Cassa depositi e prestiti (Cdp) guidata da Giovanni Gorno Tempini e presieduta da Franco Bassanini, che, proprio secondo lui, meritava di essere segnalato nella lettera all’Europa.

L’impegno della Cassa di ridare vigore all’economia è ormai ben noto e Bassanini ribadisce la nuova funzione: ‘Comincia a finanziare l'economia’, sia con i prestiti sia immettendo capitale nelle imprese, cioè diventandone socia. Novità operativa in questo processo, ha spiegato Bassanini, è il Fondo strategico italiano (Fsi) per le grandi aziende affidato all' ex Merrill Lynch Maurizio Tamagnini. E’ stato definito il fondo antiscalate visto che è stato varato dopo che Parmalat e Bulgari sono finite ai francesi e con sette miliardi di obiettivo di raccolta, di cui quattro già assicurati da Cdp, ha un grandissimo potenziale.

Gli altri strumenti restano Fii, il Fondo italiano per le Pmi, e l’F2i che ha appena offerto 360 milioni per Sea e Serravalle. E Bassanini. Sull’interrogativi se la Cassa entrerà anche nelle banche che devono ricapitalizzare, Bassanini spiega che l' ingresso nelle banche toglierebbe risorse alle aziende che ormai, insieme al finanziamento delle infrastrutture, rappresentano l’attività principale della Cassa. L’impegno andrà dunque, al momento, tutto a favore delle imprese.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il