BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge stabilità: misure e novità con emendamento

Le misure del maxi emendamento: cosa prevedono



Innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni per tutti, uomini e donne, a partire dal 2026, privatizzazioni, liberalizzazioni e semplificazioni, riforma degli ordini professionali, infrastrutture, lavoro (esclusi i licenziamenti per motivazioni economiche) e giustizia, dimissioni degli immobili pubblici, e novità fiscali: queste le misure contenute nel maxi emendamento alla legge di stabilità.

E’ forse questa l’ultima partita politica che il governo Berlusconi giocherà e che soprattutto sarà fondamentale per la ricrescita dell’Italia. E’ questo il fondamento da cui, a partire da oggi, dipende il futuro del Belpaese, in una crisi davvero allarmante.

Tra le novità fiscali previste, spunta l'Ace (Aiuto alla crescita economica), premio fiscale al rafforzamento patrimoniale delle imprese, che consiste nella detassazione di una quota di reddito pari alle somme usate per ricapitalizzare l'azienda; prevista anche la proroga per tre anni della detrazione fiscale del 55% per il risparmio energetico. Il progetto è pronto ed è pronta anche la tabella con i nuovi tetti di spesa e le nuove aliquote di detrazione.

Nel maxi emendamento si torna, inoltre, anche a parlare di banda larga: la bozza prevede, infatti, l’uso di fondi pubblici di varia provenienza per la rete ultra broadband e contro il digital divide.

Con questa novità, il governo autorizza a usare risorse pubbliche nelle zone a fallimento di mercato, cioè dove gli operatori non sono interessati a investire, per la lotta al digital divide (quindi portare ovunque l’Adsl) e la costruzione di una rete a banda larghissima con fibra ottica. Ma non si sa ancora in quale misura gli operatori collaboreranno agli investimenti. La cosa, diciamo, è che fondi per la banda larga, più volte annunciati e altrettante volte scomparsi, tornerebbero, dunque, ad essere disponibili.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il