BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mobilità statali e licenziamento con cassa integrazione in emendamento legge stabilità

Sale a 67 anni l'età pensionabile, aumentano le accise carburanti, mobilità per gli statali: misure maxi emendamento



L'approvazione definitiva da parte della Camera arriverà sabato pomeriggio, mentre ieri sera in Commissione Bilancio è arrivato il maxi emendamento che si è arricchito delle misure auspicate dalla Bce per una ripresa dell'Italia. Smentite le voci di una patrimoniale , del ritorno all’Ici e del prelievo sui conti correnti, le misure contenute nel maxiemendamento prevedono l’età pensiobaile a 67 anni nel 2026; agevolazioni per le donne assunte con il contratto di inserimento; la proroga del fondo di credito per i nuovi nati o adottati; dismissione degli immobili pubblici per abbattere il debito; accise più care per benzina e gasolio, che nel 2012 saliranno di un millesimo al litro per la verde e per il gasolio e nel 2013 di un altro millesimi; liberalizzazione delle professioni e abolizione delle tariffe minime dei professionisti.

Per quanto riguarda il mondo del lavoro, eliminati i primi tre anni di contribuzione per l’apprendistato mentre negli anni successivi al terzo l’aliquota sarà del 10%; e prevista la mobilità geografica per gli statali. I funzionari statali in esubero delle diverse amministrazione potranno essere trasferiti, senza aprire una trattativa con i sindacati.

Se non accetteranno il trasferimento, per lo statale è prevista una procedura simile a quella dei privati. Mobilità con il pagamento dell'80% della retribuzione per due anni, come la Cassa integrazione. Se non accetterà, è previsto anche il licenziamento. La votazione del ddl stabilità è prevista per domani, venerdì 11, mentre l’ok definitivo al provvedimento potrebbe arrivare da Montecitorio il giorno successivo, sabato pomeriggio.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il