BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Polizze migliori rendimenti a confronto di obbligazioni, Bot, Azioni

Polizze vita, titoli di Stato italiani, Btp: meglio le rivalutabili



Polizze vita, titoli di Stato italiani, Btp: su quale di questi prodotti conviene oggi puntare per mettere al sicuro il proprio denaro, garantendosi magari un minimo di rendimento?

Una simulazione effettuata da CorriereEconomia, che ha messo a confronto le polizze vita tradizionali, ha fatto emergere che con un versamento di 1.291 euro l'anno per un ventennio, per un esborso totale 25.800 euro, una rivalutabile oggi ne avrebbe fruttati 41.931, contro i 41.539 di un Btp, i 36.226 di un Bot o i 33.069 offerti dalle azioni italiane.

A dieci anni, invece, un premio dello stesso importo, per un versamento totale di 12.900 euro, avrebbe portato con le rivalutabili ad una somma di 15.120 euro, contro i 16.618 di un Btp, i 15.698 di un Bot o gli 11.488 delle azioni italiane.

Da quanto emerge, sono le rivalutabili a rappresentare la scelta migliore per chi non vuole correre rischi, perché sono legate a gestioni assicurative tradizionali, che garantiscono comunque un rendimento minimo, non sono soggette all’imposta di successione, al pari dei titoli di Stato, sono impignorabili e insequestrabili.

Dunque, le rivalutabili rappresentano il prodotto migliore per chi cerca stabilità e non vuole necessariamente ottenere alti rendimenti, perché oggi un Btp oscilla troppo per assicurare certezze di rendimenti ai clienti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il