BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ici prima casa: risposta di Tremonti a domande Ue e manovra Monti

Torna l’Ici sulla prima casa: 3 miliardi di euro elle casse dello Stato



E’ una delle prime misure che il nuovo governo tecnico guidato da Mario Monti si propone di far ritornare: è l’Ici sulla prima casa, eliminata dal governo Berlusconi. Secondo i primi calcoli, il ritorno dell'Ici porterebbe nelle casse dello Stato qualcosa come 3,5 miliardi di euro. O per meno questo è quanto si legge nelle risposte alle 39 domande dell'Ue inviate dal ministro Giulio Tremonti.

La reintroduzione sarebbe possibile grazie al decreto legislativo sul federalismo approvato dal cdm il 24 ottobre. E’ proprio il ministro dell'Economia (ormai ex) Giulio Tremonti a rispondere alla lettera inviata lo scorso 4 novembre dal Commissario Ue agli Affari Economici Olli Rehn, che poneva una lunga serie di domande riguardo alle misure promesse nella lettera d'intenti presentata dal premier Silvio Berlusconi ai partner europei lo scorso 26 ottobre.

La lettera, in realtà, fa riferimento ad un documento specifico ulteriore con le risposte al questionario, ora a disposizione del Commissario Rehn. Il documento spedito a Bruxelles spiega che sono stati già realizzati tagli alla spesa pubblica pari a 10,7 miliardi nel 2012, 5 miliardi nel 2013 e 5 miliardi nel 2014.

Sul capitolo pensioni, poi, il documento ricorda che già nel 2013 l’età effettiva di uscita dal lavoro per vecchiaia per gli uomini e le donne del settore pubblico sarà pari a 66 anni e tre mesi. Si parla poi di riforme costituzionali, tagli di spesa, riforma fiscale e welfare.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il