BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Patrimoniale, pensioni di anzianità, tassa sulla casa, riduzione contante: manovra Monti

Gli obiettivi del nuovo governo Monti



Nuove norme antievasione, intervento su pensioni, e patrimoniale sopra il milione e mezzo di euro, e ancora dismissioni, liberalizzazioni e privatizzazioni, tagli ai costi della politica, ripristino Ici prima casa, ma si parla anche di una imposizione ‘modello francese’ che, oltre all’Ici, prevede anche una tassa sull'abitazione, che comprenderebbe canone tv e balzello per la spazzatura.

Secondo calcoli del precedente governo, appena trasmessi alla Ue, il gettito di un eventuale ritorno all'Ici sarebbe di 3,5 miliardi. Sono questi i primi interventi che il neo insediato, professor Mario Monti, si impegnerà a sostenere. L’arrivo di Mario Monti a Palazzo Chigi significherà nuovi sacrifici per tutti.

Per ristabilire la fiducia verso l’emittente Italia, secondo l’Ue, servono segnali forti e su un punto però Mario Monti sembra fermissimo: i sacrifici dovranno essere equi.

Sulle questioni politicamente più sensibili, come il lavoro e la previdenza, Monti vorrebbe aprire un tavolo con le parti sociali, ma i suoi obiettivi punterebbero al momento ad alzare la soglia per la pensione di vecchiaia, adottare il metodo contributivo e, non ultima, una eventuale abolizione delle pensioni di anzianità.

Il primo punto di cui dovrà discutere con le parti sociali è come recuperare credibilità sui mercati e convincerli che il pareggio di bilancio al 2013 è possibile. L'effetto-Monti si è già fatto sentire anche sugli spread, scesi di quasi 100 punti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il