BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Patrimoniale, Ici, pensioni: manovra fiscale Governo Monti. Le novità

Le novità della manovra fiscale firmata Monti



Il nuovo presidente del Consiglio italiano in pectore, Mario Monti, deve raggiungere il solo obiettivo di riportare l’Italia in ‘auge’ e garantire il pareggio di bilancio nel 2013 come promesso all’Unione europea.

Il tutto grazie a nuove misure che saranno attuate in maniera puntuale: dalla reintroduzione dell’Ici prima casa, all’introduzione di una patrimoniale, alla riforma pensioni, alle dismissioni e alle liberalizzazioni. La manovra si baserà, dunque, su nuove tasse e tagli, soprattutto ai costi della politica.

La novità principale della manovra fiscale di Monti è certamente la reintroduzione dell’Ici sulla prima casa, eliminata dal governo Berlusconi, e che dovrebbe portare nelle casse dello stato circa 3,5 miliardi di euro. L’onere varierebbe da città a città. L’Ici sarà eventualmente da associare a rivalutazione catastale del 25-30%, e con pagamento unificato comprensivo di Tassa rifiuti e Canone Rai arriverebbe a gettito annuo di 5 miliardi.

Altra novità in ballo l’introduzione di una patrimoniale del 5 per mille applicata ogni anno su tutti i beni (mobiliari e immobiliari) e finalizzata alla riduzione del prelievo su imprese e lavoratori. La soglia di applicazione della patrimoniale dovrebbe colpire chi ha patrimoni oltre gli 800-1.000.000 di euro, con aliquote di alcuni decimi di punto.

Previsti anche inasprimenti fiscali vari , come gli incrementi addizionali regionali e comunali, la riduzione di alcune agevolazioni fiscali ed Irpef, norme anti-evasione con pagamenti elettronici oltre i 200-300 euro, e se fosse necessario soliti provvedimenti su benzina, accise.

E, infine, il controverso capitolo pensioni: si andrà in pensione a 67 anni a partire dal 2026, ma il sistema già prevede la crescita dell’età dal 2013 per raggiungere nel 2026 la soglia dei 67 anni più 3 mesi. Se aggiungiamo poi la finestra (stop alle pensioni per 12 mesi) l’età prevista sale a 68 anni più due mesi. Verrà, inoltre, esteso il contributivo a tutti (da attuare dopo il blocco) coloro che andranno in pensione d’anzianità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il