BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Governo Monti: programma domani in Senato. Pensioni, ici, patrimoniale al centro riforma

I punti principali della manovra Monti



Dopo aver reso noti i dodici ministri che faranno parte del nuovo esecutivo guidato da Mario Monti, e i cinque senza portafoglio, giovedì in Senato si discuterà della fiducia. A chi gli chiede se il suo esecutivo farà la riforma delle pensioni risponde: “Avremo occasione di presentare il programma in Parlamento per il discorso sulla fiducia e quella sarà l’occasione più appropriata per prendere la prima visione sulle linee programmatiche del governo”.

Ricco il programma del nuovo presidente del Consiglio, dalle nuove misure contro l’evasione fiscale e liberalizzazioni, privatizzazioni, dismissioni, alle novità che riguardano la reintroduzione dell’Ici prima casa e l’introduzione della patrimoniale.

Secondo i primi calcoli, il ritorno dell'Ici porterebbe nelle casse dello Stato qualcosa come 3,5 miliardi di euro, equivalenti al 41% dell'attuale gettito Ici (9,1 miliardi di euro), portando così complessivamente nelle casse dei Comuni oltre 12,8 miliardi di euro.

Il pagamento per le famiglie italiane sarebbe diverso a seconda della città in cui risiedono: a Milano, per esempio costerà 393 euro, a Roma 407,95 euro, a Bologna peserebbe mediamente 416,85 euro a famiglia, a Firenze 395,05 euro.

L’introduzione di una patrimoniale del 5 per mille sarà applicata ogni anno su tutti i beni (mobiliari e immobiliari) e finalizzata alla riduzione del prelievo su imprese e lavoratori. La soglia di applicazione della patrimoniale dovrebbe colpire chi ha patrimoni oltre gli 800-1.000.000 di euro, con aliquote di alcuni decimi di punto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il