BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni riforma Monti: anzianità e sistema contributivo

Cosa cambierà per le pensioni col programma Monti



Il nuovo presidente del Consiglio Mario Monti ha presentato ieri in Senato il suo nuovo programma di governo e poi ha esordito alla Camera in serata, per il voto di fiducia, dicendo: “Per realizzare gli obiettivi che si é dato il nuovo governo, ho bisogno non solo della vostra fiducia ma anche del vostro aiuto, per il quale vi ringrazio fin d'ora”.

Tra le priorità del nuovo governo Monti ci saranno misure fiscali aggiuntive, volte a tagliare il debito pubblico dal 2012, oltre che a convincere i mercati che l’Italia è in grado di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013, la riforma della pubblica amministrazione, la riduzione della spesa pubblica, liberalizzare l'economia e rendere il mercato del lavoro più flessibile, con sostegno all’occupazione giovanile e femminile, nonché misure più aspre contro l’evasione fiscale, tagli ai costi della politica, necessari. “Interverremo” ha annunciato Monti anche su pensioni, Ici e patrimoniale.

Per quanto riguarda il controverso capitolo delle pensioni, Monti assicura che anche se il sistema è sostenibile ci sono troppe disparità “tra generazioni, categorie e aree di privilegi. Un intervento su questo fronte va dato per scontato”.

Le novità già al vaglio dell'esecutivo riguarderebbero l’adozione del metodo contributivo, nella forma pro rata, per tutte le pensioni; il graduale superamento dei pensionamenti di anzianità magari con l'adozione di un sistema flessibile di uscite (forse con una forbice 62-67 o 70 anni ancorata a un meccanismo di incentivi-disincentivi, per cui chi va in pensione più tardi riceverà premi mentre sarà penalizzato chi va in pensione prima; e sarà prevista anche l’eliminazione delle aree di privilegio, come quelle riservate ai fondi speciali. Spazio anche alla riorganizzazione degli enti previdenziali con la nascita del super-Inps.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il