BusinessOnline - Il portale per i decision maker








ICT e Adsl programma Monti: piano e strategie sviluppo

Anche Internet e l’Agenda Digitale nel nuovo programma di Monti



Ieri il nuovo premier Mario Monti ha illustrato le misure principali del programma del suo nuovo governo, un’agenda prettamente economica che si propone di raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013, di ristabilire la fiducia sui mercati e di far tirare finalmente una boccata d’ossigeno agli italiani.

Tra pensioni, liberalizzazioni, privatizzazioni, nuove misure fiscali, novità per quanto riguarda il mondo del lavoro, ecc, si inserisce anche la promozione della banda larga, tema che sta molto cuore al nuovo presidente del Consiglio. Monti ha spiegato: “L’agenda digitale dovrà essere sviluppata.

Occorre operare per raggiungere gli obiettivi fissati in sede europea e promuovere la diffusione della banda larga. Un impulso all’attività economica potrà derivare da un aumento del coinvolgimento dei capitali privati nella realizzazione di infrastrutture”.

Monti al Senato ha anche affrontato il tema della Digital Agenda, lasciando intuire l’impegno del nuovo governo a prendere in esame l’economia digitale e la leva dell’IT per crescere, fondamentale perchè internet si riappropri del ruolo che gli è dovuto all’interno del programma di governo.

Internet in Italia vale il 2% del PIL e nei paesi del G8 la rete ha generato, soltanto nel 2009, 1.376 miliardi di dollari. Per sviluppare questo progetto Monti potrà contare sul ministro allo Sviluppo economico Corrado Passera, che proviene dal mondo ICT e che ha già annunciato le sue parole d'ordine: ‘sviluppo sostenibile e posti di lavor’". La spinta alle liberalizzazioni e alla concorrenza dovrebbe essere quindi il cavallo di battaglia per la crescita.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il