BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Iva più alta, ma Irpef e Irap più basse aziende e lavoratori in riforma Monti

Sale l’Iva ma scendono Irpef e Irap: la novità



Aumenta l'Iva, con un nuovo probabile rialzo di uno o due punti dell'aliquota del 21%, e potrebbe essere toccata anche quella del 10%, ma diminuisce l'Irpef. Scende anche l’Irap.

Alzando di uno o due punti l'aliquota ordinaria dell'imposta sui consumi, oggi al 21%, potrebbero decrescere i primi due scaglioni di Irpef al 22 e 26%. un punto in meno dei livelli attuali.

Il nuovo governo Monti si propone di raggiungere una graduale riduzione delle tasse sulle persone e sul lavoro (Irpef e Irap), ‘finanziata da un aumento del prelievo sui consumi e sulla proprietà’, secondo quanto detto dal professore nel suo discorso alle Camere per la fiducia.

Ciò significa puntare su Iva e Ici, la prima in grado di riempire velocemente le casse (un punto di Iva in più vale 4,2 miliardi annui), mentre con l’Ici sulla prima casa, e la Res (nuova tassa comunale su Rifiuti e servizi), secondo la Cgia, le casse pubbliche ‘guadagnerebbero’ circa 16 miliardi totali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il