BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra Monti: pensioni, ici, iva, dismissioni e liberalizzazioni. Data prevista

Le misure della nuova Manovra e i tempi di attuazione



Il nuovo governo è a lavoro su una nuova Manovra finanziaria e, poiché le due manovre approvate dal governo Berlusconi, per un totale di un centinaio di miliardi non sono sufficienti, la nuova manovra aggiunge ulteriori 30 miliardi per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013.

Le misure che porteranno nelle casse questi soldi sono quelle che riguardano le pensioni, dove il sistema contributivo sarà esteso a tutti, a partire dal 2012, con premi per chi lascia più tardi e penalizzazioni per chi si ritira prima; una patrimoniale per patrimoni al di sopra del milione di euro, milione e mezzo, che quindi sarà pagata da pochissimi; la reintroduzione dell’Ici molto, con una rivalutazione delle rendite, che porterà 9 miliardi; un aumento dell'Iva di un altro punto (altri 8 miliardi); aumento delle accise (3 miliardi), dismissioni, liberalizzazioni e nuove misure fiscali, nonchè i tanto temuti tagli; da quelli alla sanità nel Sud Italia ad enti locali e Regioni.

Dopo la visita a Roma, la Commissione presenterà il suo rapporto di monitoraggio sull'Italia ai ministri delle Finanze della zona euro, con la richiesta di misure aggiuntive, nella riunione dell'Eurogruppo del 29 novembre. In quella sede Mario Monti spiegherà ai suoi colleghi come il governo italiano intende provvedere alle nuove esigenze che si prospettano.

Il presidente del Consiglio italiano vuole arrivare alla riunione dei capi di Stato e di governo dell'Unione Europea dell'8 e 9 dicembre a Bruxelles con il compito già fatto e sarà chiesto di dare via libera al pacchetto entro fine anno, in modo da renderlo operativo dal primo gennaio del 2012.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il