BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tredicesime più basse e bollette luce e gas in aumento

Quest’anno meno tredicesime per tutti



Per la prima volta in vent'anni le tredicesime saranno più basse e ciò significa che ci saranno meno soldi da spendere a Natale: a comunicarlo sono le associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori.

Le tredicesime che saranno pagate tra circa tre settimane saranno così distribuite: 10,2 miliardi ai pensionati (con un segno negativo dell'1,92% rispetto al 2011), 9,2 miliardi ai lavoratori pubblici (meno 1,07%), 15,6 miliardi ai dipendenti privati (meno 3,1%) di agricoltura, industria e terziario.

Solo un quinto, come spiegato da Adusbef e Federconsumatori, resterà nelle tasche degli italiani che si troveranno, secondo il Codacons, a spendere circa il 10% in più per comprare l'albero di Natale, pandori e panettoni e giocattoli.

I presidenti delle due associazioni, Elio Lannutti e Rosario Trafiletti, spiegano che “Dopo un anno durissimo di rincari che hanno falcidiato i redditi delle famiglie costrette a indebitarsi per sopravvivere, ora resterà davvero poco per festeggiare. Anche il Natale quindi sarà durissimo sul fronte dei consumi, destinati a calare del 6,9%. Almeno una famiglia su tre sarà costretta a tagliare le spese a causa dell'incerta situazione economica”.

Se da una parte le tredicesime caleranno, dall’altra a crescere, divenendo una vera e propria stangata per gli italiani, saranno le bollette di luce e gas: a comunicarlo è stata Confartigianato, secondo cui ogni famiglia si trova a pagare una bolletta energetica di 2.458 euro all’anno.

A far lievitare in maniera sproporzionata il costo dell’energia, aumentato del 26,5% negli ultimi 12 mesi, ha contribuito decisamente l’aumento del prezzo del petrolio che a settembre 2011 si è attestato a 108,56 dollari al barile, più 143% rispetto a marzo 2009. Inevitabili le ripercussioni sui prezzi dei carburanti, dei trasporti e del gas. Rincari registrati anche sui trasporti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il