BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui online tasso variabile e fisso: i migliori a confronto

Come scegliere i mutui online



Decidere di accendere un mutuo oggi richiede molta attenzione e uno studio approfondito delle diverse possibilità offerte in base, ovviamente, alle proprie esigenze.

A volte per scegliere il proprio mutuo ci si può rivolgere a quelli online: sono del resto mutui tradizionali ma, a differenza di quanto accade per il mutuo tradizionale, preferire il web al classico sportello bancario presenta il vantaggio della facilità e della comodità, perché è possibile avere un preventivo e ottenere il calcolo della rata mensile del mutuo rimanendo comodamente seduti in casa propria e senza alcun costo.

Un mutuo online, infatti, comporta un notevole risparmio economico: dai costi di gestione ridotti, all’assenza di utenze e affitti, a minori spese per il personale, che rendono i tassi di interesse mediamente più vantaggiosi di quelli tradizionali.

Spesso, scegliendo un mutuo online significa non dover considerare le spese collegate all’accensione di esso, come quelle relative all’istruttoria o alla perizia. Prendendo come esempio il caso di un impiegato di 40 anni che vuole acquistare un immobile del valore di 300.000 euro e chiedere un mutuo di 200.000 mila, secondo Supermoney l’offerta migliore è quella di Mutuo Arancio di IngDirect, variabile, che propone una rata di 886 euro, zero spese di istruttoria, un taeg del 3,46%, un tasso 3,39% e della durata  30 anni.

A seguire troviamo Mutuo a Tasso Variabile Euribor di Banca Popolare di Milano, con una rata di 905 euro, un taeg  3,92%, un tasso del 3,56% e sempre della durata di 30 anni; e poi c’è Mutuo VariabileT di Barclays, con una rata di 943 euro, un taeg del 4,27%, un tasso del 3,90%, della durata  30 anni. Accanto alle offerte variabili ci sono anche quelle di mutui a tasso fisso, ideale per chi ha una fonte di guadagno costante e vuole mettersi al riparo da un eventuale aumento del costo del denaro.

Il tasso di interesse e la rata dei mutui tasso fisso sono più elevati rispetto a quelli offerti dal mutuo tasso variabile, ma questo tipo di finanziamento offre il vantaggio di poter programmare in anticipo l’esborso mensile e mettere al sicuro il cliente contro eventuali rialzi dei tassi.

Tra le migliori offerte selezionate sempre da Supermoney c'è Cambio Mutuo Fisso 5 rinegoziabile di Barclays, che prevede una durata massima del mutuo di 30 anni, con polizza sull'immobile, con premio unico anticipato, obbligatoria e a carico del mutuatario e copre i rischi incendio ed eventi catastrofali. C'è poi il Mutuo a Tasso Fisso di ByYou che non prevede spese di apertura, ha una durata massima di 35 anni e garantisce assicurazione fabbricati e assicurazione vita caso morte e invalidità permanente da infortunio.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il