BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot e Btp: italiani comprano forte al BTP-Day. E tassi interesse scendono

Ottimo l’andamento del BTP-Day. I risultati



Il risultato finale del finale del BTP Day, iniziativa promossa da ABI (Associazione Bancaria Italiana) e dai principali istituti bancari del Paese che ieri hanno deciso di non applicare alcuna commissione di negoziazione sugli acquisti dei Titoli di Stato italiani, ha registrato scambi per circa 2,6 miliardi di euro.

L'iniziativa era stata lanciata il 4 novembre scorso da Giuliano Melani, intermediario finanziario ed è stata subito apprezzata dall'Abi (Associazione banche italiane) e dalle associazioni degli analisti (Aiaf), degli operatori dei mercati (Assiom Forex) e degli intermediari finanziari (Assosim).

Ieri sul mercato dei Titoli di Stato e delle Obbligazioni di Borsa Italiana, è stato registrato il record storico degli scambi effettuati in una singola seduta con 86.681 contratti e un controvalore pari a oltre 2 miliardi e 700 milioni di euro.

Secondo alcune banche, il riscontro è stato molto positivo e i rendimenti sulle scadenze brevi si sono abbassati passando da oltre l'8% del mattino a il 7,04% serale.

Ad aver acquistato Btp sono stati imprenditori, calciatori e associazioni di categoria, perché, come ha detto Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione italiana calciatori, “Tutti tifiamo per il Paese e soprattutto crediamo nella sua forza. L'associazione ha fatto un investimento e anche vari giocatori ci hanno chiamato per annunciare che avrebbero acquistato personalmente titoli di stato”. Secondo Crosetto del Pdl bisognerebbe rendere obbligatorio l'acquisto per tutti i cittadini, secondo le proprie disponibilità, per rendere l'Italia autonoma dai mercati finanziari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il