BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte di credito 2011: migliori a confronto

Le migliori carte di credito disponibili: costi e spese



La carte di credito rappresentano oggi uno dei prodotti più usati in Italia per effettuare pagamenti. si tratta di prodotti La carta di credito permette di regolare il pagamento successivamente all'acquisto. Sulla carta sono riportati le generalità del titolare, il numero della carta e la sua scadenza.

Il titolare è tenuto a porre la propria firma nello spazio predisposto. Al momento dell’acquisto, la transazione di vendita coinvolge il titolare della carta, che si impegna a restituire all'emittente della carta l'importo della transazione nei tempi e nei modi prestabiliti dal contratto sottoscritto; il fornitore, che eroga i beni o servizi richiesti dal cliente; e l’istituto emittente, che si impegna a pagare al posto del cliente quanto dovuto, eventualmente al netto di commissioni prestabilite. Il cliente può, dunque, acquistare senza l'uso di contanti.

Ricordiamo che oltre che come strumento di pagamento, la carta può essere utilizzata come strumento di prelievo allo sportello automatico mediante il codice segreto consegnato insieme alla carta.

Tra le migliori carte di credito oggi disponibili troviamo la Blu American Express, senza costo annuale, fissa un limite massimo mensile di 1.500 euro e prevede una minima commissione di 2,6 euro per ogni operazione effettuata.

A seguire troviamo Carta IW di IwBank, del circuito Visa Mastercard, anch'essa non prevede un costo annuale, ha un limite massimo mensile di 5.000 euro, è riservata esclusivamente ai titolari di conto corrente IWBank e prevede una commissione di 2,8 euro per ogni operazione effettuata.

C'è poi la Barclaycard Classic di Barclays, del circuito, che prevede un costo annuo di 31 euro, fissa un limite massimo mensile di 1.000 euro, un costo di 2,5 euro per ogni operazione effettuata ed è disponibile anche per chi non è un correntista Barclays.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il