BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Città e regioni con migliori aziende Internet e ICT 2011

Roma e Milano prime nel settore Ict in Italia



Roma e Milano primeggiano nel settore Ict in Italia ma per diventare città top hanno ancora tanta strada da fare, perché è vero che queste due città italiane sono dotate di infrastrutture tecnologiche, ma manca la capacità di sfruttarle al meglio per portare benefici reali ai cittadini.

Questo quanto emerge dal Networked society city index, preparato da Ericsson insieme ad Arthur D. Little, che osserva 25 tra le maggiori città di tutto il mondo, per comprendere qual è il livello di utilizzo dell'Ict nei diversi Paesi e qual è la relazione tra questo e la qualità della vita dei cittadini.

Questa speciale classifica si basa su parametri che considerano le infrastrutture, i costi dei servizi, il grado di utilizzo che ne fanno i cittadini. Ma anche, in termini di impatto reale, le emissioni di CO2, la qualità dei servizi sanitari, il traffico, la sicurezza, la qualità dell'istruzione, tutte categorie che migliorano con l'aumento della penetrazione dell'Ict.

A livello mondiale, le città che fanno una leva maggiore sulle proprie infrastrutture tecnologiche sono tre: Stoccoloma, Singapore e Seul. In Europa, invece, le migliori sono Londra e Parigi. La presenza di Roma e Milano in questa classifica stupisce non poco.

Le città due italiane, secondo il rapporto, hanno un buon livello di investimenti in Ict rispetto ad altre città europee avanzate, e, a livello internazionale, i collocano al centro della classifica che misura l'impatto di questi investimenti rispetto alle altre grandi metropoli mondiali.

Dietro Roma e Milano, metropoli come Buones Aires, Mosca, Istanbul. Ma le città italiane sono state in questi giorni premiate anche perché si sono distinte durante l’anno per la propensione delle aziende a promuovere il proprio business attraverso la piattaforma di inserzioni sponsorizzate AdWords.

Sono stati, infatti, assegnati i Google eTowns Award 2011, rispettivamente a Salerno, Torino, Vicenza, Catania, Lecce, Bari, Cagliari, Palermo, Perugina, e Bolzano.


Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il