Reddito minimo garantito per disoccupati nel piano pensioni Monti

Si al reddito minimo per i disoccupati? La proposta



Qualcosa nel nuovo governo sembra muoversi per quanto riguarda il mercato del lavoro, e non solo per le nuove misure in discussione a favore dell’occupazione femminile e dei giovani e dei nuovi piani di organizzazione del lavoro, ma anche a sostegno di quella parte di disoccupati scoraggiati dalla crisi.

Al momento si tratta solo di una proposta ma si tratta di qualcosa che potrebbe rivoluzione il sistema italiano. Si tratta dell’istituzione di un reddito minimo garantito per i disoccupati. Favorevole la ministra del Welfare, Elsa Fornero.

Il reddito minimo garantito è una misura di sostegno sociale di cui beneficiano cittadini che vivono un momento di difficoltà lavorativa, come gli ultracinquantenni disoccupati, i giovani in attesa di prima occupazione o persone in condizione di marginalità sociale.

Facendo un paso indietro, in Italia, a differenza di altri Paesi in cui questo reddito di sostegno già esiste, un’altra sola volta era stata avanzata una proposta simile e cioè quando era ministra Livia Turco he permise di sperimentare il reddito minimo di inserimento in 298 comuni. Ma poi la sperimentazione finì.

Ora si torna a parlare dell’innovativa proposta che sembra raccogliere i consensi di tutti, perché si tratterebbe di ‘una innovazione importantissima’.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il