BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ici per prima casa con detrazioni in manovra Monti. Tasse più alte per seconda e terza

Come sarà calcolata l’Ici: le novità



Il pacchetto casa sarà da 6 miliardi e prevede, oltre al ritorno del'Ici sulla prima casa, che sarà progressiva, e la rivalutazione delle rendite catastali, anche una mini-patrimoniale. Allo studio anche la revisione delle aliquote Irpef e l'aumento dell'Iva, in tutte le forme con un aumento di un punto percentuale delle due aliquote agevolate (4 e 10%) e di due punti su quella ordinaria del 21%.

Il pacchetto sulla casa verterà soprattutto sul ritorno dell’Ici sulla prima casa, che verrà reintrodotta attraverso l’accelerazione dell’ingresso dell’Imu prevista dal federalismo fiscale e che prevederà tasse più alte per seconda e terza casa. Il prelievo sarà progressivo, ma si calcolerà su una base imponibile più alta. E’ prevista infatti una rivalutazione delle rendite catastali del 20%.

Le risorse dovrebbero finanziare la riduzione del carico fiscale su lavoro e imprese, prevedendo appunto una riduzione dell'Irap che grava sul costo del lavoro e della quota dei contributi non previdenziali che oggi gravano sui lavoratori.

Altro capitolo da affrontare è quello che contiene le misure lavoro, volte a sostenere l’occupazione giovanile e femminile, altra novità è quella che prevede di elevare la deducibilità (oggi al 10%) dell'Irap ai fini delle imposte dirette Irpef e Ires. Il ministro Fornero ha detto, inoltre, che il governo pensa all’introduzione del reddito minimo garantito per chi si trova senza lavoro.

Una misura che potrebbe arrivare più avanti, inserita in un pacchetto più ampio. Il reddito minimo garantito è previsto in quasi tutti i paesi europei e anche nella lettera della Bce si sollecitava l’Italia ad adottare una misura di questo tipo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il