BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra Monti: ici-imu, pensioni, iva, bollo auto. Nuove tasse per le famiglie

Quanto peserà la manovra salva Italia per le famiglie italiane: le stime



Ritorno dell’Ici, Imu, aumento dell'Iva, anche sul latte, e il possibile rincaro della benzina e del bollo auto: secondo le organizzazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori per salvare il Paese una famiglia media (papà, mamma e un figlio, un reddito netto complessivo di 32.000 euro, risparmi in banca per 50.000 euro) dovrà sborsare ogni anno, a partire dal 2014, 1.173 euro in più. Più modeste le stime della Cgia di Mestre (Associazione Artigiani Piccole Imprese) secondo la manovra ‘salva Italia’ di Monti dovrebbe costare 635 euro l'anno a famiglia.

Ma la Cgia non considera i 10 miliardi previsti in manovra e destinati al sostegno delle imprese e neanche i 4 miliardi di risorse che dovrebbero evitare il taglio delle agevolazioni nel 2012. In questo modo il 'costo' della manovra sulle famiglie scende a 16 miliardi e da qui il minor esborso.

Orientandosi sul calcolo di Federconsumatori e Adusbef il peso sulle 24 mila famiglie italiane quasi raddoppia. I Consumatori hanno calcolato che la famiglia tipo, sopra delineata, subirà un aumento di tasse sulla prima casa di 440 euro l'anno, l'aumento delle accise sulla benzina costeranno 120 euro l'anno, l'aumento dell'Iva 270 euro, 47 euro in più si pagheranno per il deposito fino a 50.000 euro e 90 euro in più si pagheranno per l'aumento dello 0,3% dell'addizionale regionale, per un totale di imposte di 907 euro all’anno, cui bisogna aggiungere i tagli calcolati in 43 euro per la mancata indicizzazione delle pensioni oltre i 935 euro e 163 euro per i tagli agli enti locali che peseranno su un aggravio di costi dei servizi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il