BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund in calo: se continua conti depositi ancora migliori per investire

Cosa succede se lo spread btp-bund continua a scendere. I migliori investimenti consigliati



Dopo l'improvviso calo di ieri, continua a scivolare lo spread tra btp italiani e bund tedeschi, raggiungendo la quota di 369, dopo aver aperto a 371 e aver segnato in mattinata un rialzo a quota 386.

Avvio al ribasso per le piazze finanziarie europee sulla scia dell'annuncio da parte dell'agenzia S&P circa la possibilità di declassare i Paesi dell'eurozona con rating con tripla A: Francoforte cede l'1,45%, Bruxelles -1,27%, Parigi - 0,97%, Amsterdam -0,71%, Lisbona -0,78%, e Londra -0,52%. Chiude la giornata in ribasso la Borsa di Tokyo con l'indice Nikkei 225 che cede l'1,39% a 8.575,16 punti.

In ribasso anche Hong Kong, con l'indice Hang Seng che registra una perdita dell'1,51% a 18.889,76 punti. Apre in calo Piazza Affari, con il Ftse Mib che cede lo 0,9% a 15.780 punti e l’All Share che segna -0,8% a 16.526, ma nel corso della mattinata avanza dello 0,2% a 15.958 punti e l'All Share che cresce dello 0,15% a 16.683.

La vera novità, quella che infonde fiducia ed entusiasmo sui mercati, è il nuovo valore dello spread tra bte e bund. E forse questo potrebbe davvero essere il momento migliore per scegliere i propri investimenti. Del resto, per esempio, se continua a calare lo spread tra btp e bund tedeschi, il rendimento netto di alcuni conti depositi potrebbe diventare migliori per cu si potrebbe approfittare delle occasioni attuali, considerando che se i btp scendono, scendono anche i conti depositi. Ciò significa investire e sapere di ottenere maggiori rendimenti.

Bene, dunque, continuare a preferire questi prodotti finanziari, che del resto sono stati preferiti dagli italiani anche nei momenti di maggiori crisi. Ma se lo spread continua a calare, andranno bene anche i fondi obbligazionari a lungo termine, considerati fino ad un anno fa prodotti che rendevano poco e costavano tanto.

Ora, invece, i gestori ritengono che se lo spread dovesse continuare a scendere, proprio questi fondi rappresenterebbero una sorta di riscossa promettendo anche alti rendimenti. Meno bene, invece, i fondi obbligazionari a breve termine.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il