BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ibm e nanotecnologie rivoluzionarie per computer e ICT del futuro

Ibm rivoluziona il settore hi-tech con le nanotecnologie



Ibm si butta nel favoloso mondo delle nanotecnologie per rivoluzionare il settore hi-tech e nel corso dell’International Electronic Devices Meeting di Washington ha presentato tre ‘passi avanti esplorativi nel campo della ricerca’ sulle tecnologie nanoscopiche, promettendo di rivoluzionare il settore dei microprocessori, delle memorie e della tecnologia informatica in generale e ha lanciato un nuovo prototipo funzionante di una memoria non volatile basata sulla tecnologia Racetrack, sulla quale lavora da oltre 3 anni per rivoluzionare il modo di archiviare informazioni in contesti digitali.

Ibm con le sue novità si propone di raddoppiare i transitor e la potenza dei microprocessori e sostiene di poter ottenere prestazioni superiori a quelle offerte dagli attuali supporti allo stato solido come le SSD combinate ad un’elevatissima densità di bit.

Il nuovo prototipo di Ibm è, infatti, in grado di scrivere un’informazione in un tempo compreso tra i 20 ed i 32 nanosecondi, contro i 3 milioni di nanosecondi di un hard disk meccanico. Altra novità sono i nanotubi al carbonio, usati per ridurre le dimensioni di canale nei transistor al di sotto dei 10 nanometri, perché canali di minori dimensioni offrono la possibilità di infilare un maggior numero di transistor in uno spazio più ridotto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il