Manovra Monti: ici-imu e pensioni. Si tratta su modifiche dopo 1300 emendamenti

La manovra Monti potrebbe passare direttamente attraverso la fiducia visto gli emandamenti posti soprattutto su pensioni e ici



La manovra Monti per passare in Parlamento dovrà probabilmente avere la fiducia. Oltre 1300 sono stati, infatti, gli emandamenti, di cui la maggior parte della Lega Nord, e seppur il 30% è stato rifiutato in quanto giudicato inammisabile, ne rimangono circa 850.

La maggior parte si riferisce alle pensioni e alla nuova Ici, che come ben sapete, si chiama Imu.

E su questi temi, si sono riuniti Pdl, Pd e Terzo polo per cercare una convergenza per fare proposte concorete per attenuare, soprattutto per le fasce più deboli, la portata della manovra.

Ma Monti ha parlato chiaro: si possono fare modifiche, ma a saldi invariati. E, dunque, stando alle prime indiscrezioni per riuscire a far passare le detrazioni su Ici-Imu e le modifiche sulle pensioni ci vorrebbero almeno 4-5 miliardi.

Circa 800 milioni potrebbero rientrare dall'Ici-Imu pagata dalla Chiesa ( che poggi ha fatto una apertura ), mentre altre entrate potrebbero provenire dai capitali scudati. Ma, in realtà si sta pensando ad un nuovo contributo di solidarietà per le pensioni più alte e una qualche forma di tassazione poer le baby pensioni.

Domani, intanto, Monti convocherà i sindacati che hanno proclamato sciopero per lunedì per un confronto sulla stessa manovra economica in particolar modo sulle pensioni e nuove imposte sulle famiglie come l'ici-imu sulla prima casa.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il
Puoi Approfondire