BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Pensioni: novità sulle minime, pagamenti in contanti, conti correnti zero spese in riforma Monti

Novità per i pensionati: cosa prevedono



Le eventuali modifiche alla manovra finanziaria dovrebbero toccare l’Imu (imposta sulla casa), da alleggerire per coloro che hanno redditi più bassi; dovrebbero puntare a salvaguardare le pensioni più basse, compensate da un intervento più incisivo su quelle più alte; mentre il tetto del pagamento in contanti dalle pubbliche amministrazioni potrebbe alzarsi dagli attuali 500 euro a circa 980.

Questo intervento è allo studio soprattutto per agevolare gli anziani che altrimenti dovrebbero iniziare ad avere a che fare con carte virtuali e conti correnti, che non saranno gratis, ma a pagamento.

Sembra che il premier Monti si renda conto delle possibili difficoltà che ne conseguirebbero, così entro tre mesi Abi e ministero dell' Economia, come anticipato, dovranno trovare un accordo su un conto corrente base, con un numero minimo di operazioni garantite, costi trasparenti e carta di debito, gratuito per le fasce socialmente svantaggiate e a costi minimi per chi non può comunque spendere.

Alla discussione dovranno partecipare anche le società che emettono le carte e curano il circuito elettronico, come il consorzio Bancomat e American Express, Visa e Master card per valutare possibili nuove carte facili da usare e senza costi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il