BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni e azioni in Borsa 2012: consigli per i primi mesi

Azioni, bund, e Paesi Emergenti: su cosa puntare nel 2012



Il 2012 sarà un anno molto particolare, forse anche cruciale, per la soluzione di questa crisi globale finanziaria che, però, potrebbe stupire. Non ci sono certezze, quasi impossibile fare previsioni, ma su una cosa gli esperti sembrano essere d’accordo e cioè sul puntare su azioni in Borsa e bond tedeschi, soprattutto emessi dalle aziende, scelte che potrebbero, a sorpresa, rivelarsi vincenti il prossimo anno.

Secondo Stefan Kreuzkamp, Head of Fixed Income di DWS, “I premi per il rischio sui titoli di stato europei hanno raggiunto livelli record rispetto ai Bund. L'anno prossimo assisteremo a una rivalutazione delle probabilità di default.

Poi sarà il momento di tornare a investire nei bond italiani, spagnoli e belgi”. Attualmente, Kreuzkamp ravvisa opportunità di rendimento nei covered bond, nelle obbligazioni denominate in valuta estera di paesi con rating tripla A come Australia e Nuova Zelanda, e in titoli sezionati di paesi emergenti come la Polonia e il Messico.

La solidità patrimoniale e le basse valutazioni, inoltre, dovrebbero avvantaggiare i listini azionari nel corso del prossimo anno e nel 2012 i titoli di qualità tedeschi rappresenteranno la prima scelta, perché i bilanci pubblici sono solidi, le aziende hanno raggiunto un elevato livello di competitività internazionale e la domanda estera di prodotti tedeschi rimane sostenuta.

E’ bene poi, sia per i più ottimisti, che credono in una svolta prossima e nella capacità europea di soluzione dei problemi, sia per i più pessimisti, che ritengono che ‘il bel tempo’ possa tornare molto tempo dopo il 2012, rivolgere lo sguardo e l’attenzione a molto lontano, ai cosiddetti Paesi Emergenti, che al momento rappresentano il futuro solido dell’economia mondiale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il