BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, lavori usuranti, mobilità: regole, età, contributi ufficiali manovra Monti

Cosa cambia per le pensioni degli italiani da gennaio 2012



Il capitolo pensioni continua ad essere al centro delle discussioni sulla nuova Manovra, insieme a liberalizzazioni e nuove tasse. La nuova riforma previdenziale che dice addio al sistema dell’anzianità per passare a quello unicamente contributivo, sistema che entrerà in vigore per tutti a partire dal prossimo primo gennaio 2012, sarà decisivo per migliorare le entrate dello Stato ma meno vantaggioso per molti lavoratori. Addio, dunque, alle pensioni retributive.

Altra novità che arriverà il prossimo anno è l’aumento della soglia di vecchiaia, che sarà di 66 anni per gli uomini e 62 anni per le donne, per poi arrivare progressivamente a 66 anni nel 2018.

Se, dunque, fino ad ora le donne potevano andare in pensione 60 anni e gli uomini a 65, dal primo gennaio 2012 il ritiro è previsto a 62 anni per le donne dipendenti del privato, a 63 anni e 6 mesi per le autonome, a 66 anni per tutti gli altri; dal primo gennaio 2014 ci si potrà ritirare a 63 anni e 6 mesi per le donne dipendenti del privato e a 64 anni e 6 mesi per le autonome; dal primo gennaio 2016 a 65 anni e 6 mesi per le donne dipendenti del privato e a 65 anni e 6 mesi per le autonome, fino ad arrivare all’allineamento per tutti a 66 anni entro il primo gennaio 2018.

Ciò significa che nel 2049 tutti andremo in pensione a 69 anni e 9 mesi. Le regole della nuova riforma, con l’aumento dell’età pensionabile e l’abolizione delle pensioni di anzianità, non saranno applicate ai lavoratori che hanno perso il lavoro e sono stati collocati in mobilità in attesa che maturino i requisiti per la pensione e, secondo le stime del governo, sarebbero circa 50 mila.

Sono diverse, infatti, le aziende in cui gli accordi di ristrutturazione sono stati sottoscritti facendo ricorso alla mobilità lunga, per cui i lavoratori vengono licenziati ma percepiscono l’indennità finché non vanno in pensione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il