BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Italia e Cina: insieme per i robot lunari

Quando si parla di Italia e Cina, la mente corre subito alle recenti questioni riguardanti il commercio



Quando si parla di Italia e Cina, la mente corre subito alle recenti questioni riguardanti il commercio. C'è però un progetto, chiamato NOROS, che legherà i due paesi per almeno 10 anni, quando sulla Luna approderanno i primi robot italo-cinesi. Il NOROS è infatti un progetto congiunto iniziato nel 2004 e vede la collaborazione tra il Politecnico di Milano e l'Università di Pechino.

Come detto, NOROS è iniziato nel 2004, ma è tornato di grande attualità dopo che dall'11 gennaio di quest'anno fa parte del programma di collaborazione scientifica italo-cinese, il Programma Esecutivo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e Cina, nella sezione ''esplorazione planetaria''.

Andando nel dettaglio, NOROS è un Sistema Robotico per l'Esplorazione Spaziale, composto da cinque robots. Di questi, uno costituisce l'elemento centrale del sistema, mentre gli altri quattro sono ''robot-satelliti'' addetti all'esplorazione del suolo lunare. Per quel che riguarda la forma, il robot è semisferico e si muove grazie a ''gambe'' e ruote. Per analizzare il suolo, invece, si avvale di telecamere e sensori.

I compiti della missione sono così suddivisi: alla Cina spetterà lo studio del suolo lunare, il controllo del robot, la simulazione del movimento e la gestione del controllo ambientale, mentre l'Italia dovrà occuparsi della struttura e dello studio dinamico del movimento e dei processi operativi. I sensori, le prove sperimentali e la realizzazione saranno invece svolte congiuntamente. La partenza per la Luna è prevista tra circa 4 anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Fonte: Jugo
pubblicato il