BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Minimi 2012: novità. 5% tasse, no ritenuta e spesometro

Nuovo regime dei minimi: chi può accedervi e condizioni



Come annunciato già qualche mese fa, da gennaio 2012 il regime dei minimi, riservato a coloro che raggiungevano un guadagno annuo inferiore ai 30 mila euro, subirà notevoli cambiamenti, fino quasi a scomparire per essere sostituto da un nuovo sistema fiscale agevolato per chi apre partita Iva o avvia un’attività.

Dal prossimo gennaio, per rientrare fra i contribuenti minimi e usufruire, per cinque anni, di un’aliquota Irpef sostitutiva ridotta al 5%, i contribuenti-persone fisiche dovranno avere un'età compresa entro i 35 anni e iniziare un'attività d'impresa o di lavoro autonomo (o averla intrapresa dopo il 31 dicembre 2007), e avere un reddito annuo sempre inferiore o massimo di 30 mila euro.

L'Agenzia delle Entrate ha reso disponibili le nuove disposizioni per usufruire della nuova imposta sostitutiva del 5%, che , tra l’altro, non sarà soggetta a ritenuta d'acconto da parte del sostituto d'imposta.

Per quanto riguarda l'Iva, i contribuenti sono esonerati dalle comunicazioni sia delle operazioni rilevanti Iva (lo spesometro) sia dei dati delle operazioni con soggetti black list, mentre devono fare, come tutti gli altri, richiesta di inserimento nell'archivio Vies se vogliono fare acquisti intracomunitari.

Ricordiamo che potranno accedere al nuovo regime tutti i contribuenti che aprono un'attività a partire dal primo gennaio 2012 e che hanno i requisiti già stabiliti per i vecchi minimi’; che l’attività da esercitare non deve essere la prosecuzione di un'altra precedentemente svolta, anche sotto forma di lavoro dipendente; l'aliquota sostitutiva dell'Irpef al 5% si applica per il periodo d'imposta di inizio attività e per i quattro anni successivi.

I contribuenti sotto i 35 anni di età possono, invece, continuare a usufruire del regime di vantaggio oltre i 5 anni, fino al compimento del 35esimo anno. Chi esce dal regime, anche nel quinquennio o prima dei 35 anni, non può più rientrarvi.


Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il