BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Misure per la crescita: i punti della fase 2 della Manovra Monti

Tutto pronto per la fase due della Manovra Monti. Dubbi nei partiti



Dopo la fiducia ottenuta dalla Manovra ‘salva Italia’ la scorsa settimana, alle soglie della fine del 2011, un anno critico per la situazione politica-econimica italiana, arrivano le novità della cosiddetta ‘fase due’, che punta alla ricrescita e allo sviluppo rinnovato del BelPaese.

Il presidente del Consiglio, Mario Monti, nell’attesa del nuovo anno in cui verranno varate ulteriori misure, ha illustrato i punti salienti del programma di lavoro previsto per le prossime riunioni del Consiglio dei Ministri. Giovedì durante la conferenza stampa ufficiale Monti ha presentato il piano di azione del governo finora e la prospettiva futura.

Diversi però i dubbi nei vari partiti, dal Pd (secondo il leader dell'Idv Antonio Di Pietro “la cura da cavallo di Monti non funziona”), al Pdl. Il capogruppo al Senato, Maurizio Gasparri, ha detto: “In materia di liberalizzazioni il Pdl è pronto a fare la sua parte. Ma si tratta di affrontare i problemi veri, non di perseguitare alcune categorie. Bisogna attuare le riforme riguardanti i servizi pubblici locali e contrastare i veri potentati che condizionano la vita economica italiana”.

Fabrizio Cicchitto invita poi i ministri “a non usare il Governo per montare o smontare operazioni e schieramenti politici”, mentre il leghista Roberto Calderoli avverte: “Monti vada in vacanza e rinunci a ogni ulteriore Consiglio dei Ministri, visto che dopo ogni seduta del Cdm il Paese sprofonda sempre di più verso il disastro”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il