BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tassa su permesso di soggiorno immigrati 2012: novità e regole

Nuovo contributo per gli stranieri in Italia: quanto costerà



Con il nuovo anno e le novità della Manovra ‘salva Italia’ arriva un nuovo contributo anche per gli stranieri che hanno il permesso di soggiorno. A partire dal 30 gennaio 2012, infatti, gli immigrati residenti in Italia dovranno pagare un contributo se chiedono il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno.

Il nuovo contributo non riguarderà i permessi per i figli minori, gli stranieri che entrano in Italia per sottoporsi a cure mediche e i richiedenti asilo politico, protezione o motivi umanitari e non dovrà essere corrisposto da coloro che chiedono l'aggiornamento o la conversione del permesso di soggiorno valido.

Il nuovo contributo si aggiunge a costi già previsti per la richiesta di permesso e cioè la marca da bollo da 14,62 euro, le spese postali pari a 30 euro e il costo di produzione del permesso di soggiorno elettronico di 27,50 euro.

Il calcolo del nuovo contributo prevede 80 euro se la validità del permesso di soggiorno è compresa fra 3 mesi e un anno (rientrano in questa casistica i permessi per lavoro stagionale); 100 euro se è superiore a un anno e inferiore o pari a due anni (ad esempio lavoro autonomo, contratto di lavoro a tempo determinato); 200 euro per il permesso Ce per soggiornanti di lungo periodo, cioè il titolo di soggiorno senza scadenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il