BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Scuola 2012: concorsi, iscrizioni online, settimana corta. Novità Governo Monti

Le novità del governo Monti per la scuola



Dalle pensioni, all’Imu, alle nuove tasse che peseranno nelle tasche degli italiani, alla lotta all’evasione fiscale, alla riforma lavoro, alla scuola: il governo Monti è a lavoro su tutti i fronti. Il ministro all’Istruzione Profumo ha annunciato numerosi provvedimenti, dall'utilizzo delle tecnologie nelle classi, all'inserimento di nuovi docenti universitari, alla settimana corta e iscrizioni online, all’obbligo di istruzione fino a 17 anni.

Questo il programma del ministro Francesco Profumo per la scuola, ma ci saranno novità anche per l'Università, compreso il ritorno alle vecchie regole per il reclutamento dei professori associati. Il governo avrebbe, infatti, sbloccato 13 milioni di euro che permetteranno la chiamata di professori associati secondo le vecchie modalità e le risorse verranno destinate solo a quelle università che non abbiano superato il 90% sul Fondo di finanziamento ordinario per spese di personale docente.

Le nuove assunzioni avverranno secondo le graduatorie dei vecchi concorsi locali. Il punto di partenza del piano del ministro è il nuovo concorso per gli insegnanti, che dovrebbe dare la possibilità ai 247 mila precari della scuola, inseriti o no nelle graduatorie ad esaurimento, di avere una cattedra a tempo indeterminato, riservando una quota dei posti disponibili ai giovani in procinto di iniziare il tirocinio formativo attivo, secondo le nuove regole lanciate dal precedente governo.

Ci si chiede quanto quetso sistema potrà valere considerando la poca probabile possibilitò dei posti, visto che le nuove regole per i pensionamento potrebbero ridurre notevolmente il turn over. In ballo anche l’idea della settimana corta, con soli cinque giorni di lezione; e la possibilità di dotare le scuole di nuove tecnologie come l’uso dei tablet in classe.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il