BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Irpef 2012: calcolo e novità dopo manovra Monti

Quanto costerà l’Irpef nel 2012 e le differenze tra Nord e Sud



Insieme a nuove tasse e aumenti di carburanti, bollette di luce e gas, assicurazioni auto e beni di consumo, è arrivata un'altra bella batosta per gli italiani: la nuova addizionale regionale Irpef, cioè la parte di quei tributi che rimane nelle casse della Regione di residenza. Sarà il Sud Italia il più colpito dalla nuova Irpef 2012.

Se, per esempio, nell’estremo Nord del Paese, a Bolzano con 35mila euro di reddito si devono versare alla Regione 430 euro di Irpef, in Calabria a parità di reddito l’addizionale si aggira intorno ai 710 euro.

Questo forte squilibrio nasce degli ingenti deficit regionali concentrati in gran parte al Centro-Sud che hanno fatto superare le addizionali di alcune regioni superando addirittura i tetti massimi fissati dalla legge nazionale.

A queste si aggiunge un nuovo aumento dovuto al decreto salva-Italia con un +0,33% sulle quote base delle addizionali su cui le Regioni possono introdurre le proprie maggiorazioni. L'applicazione dello 0,33% di aumento fisso e uguale per tutti su un intreccio di addizionali regionali già abbastanza complicato, nel 2012, in Lombardia, provocherà un rialzo medio di circa 80 euro per contribuente mentre in Calabria non dovrebbe superare i 50 euro.

Ma, a fronte di redditi che sono quasi il 30% in più, in Lombardia si pagavano, nel 2010, 280 euro pro capite in addizionale regionale, cioè solo 10 euro in più della Calabria. In generale, gli aumenti medi per ogni contribuente di addizionale dovrebbero andare dagli 83 euro nel Veneto ai 45 della Puglia. A livello medio nazionale, ogni contribuente pagherà 67 euro in più.

Al Sud, con le sole eccezioni di Basilicata e Sardegna, il nuovo tassello dell'Irpef si sente meno in proporzione, ma porta le aliquote locali a sfondare ogni record storico: in Molise, Campania e Calabria finisce in Regione il 2,03% di qualsiasi reddito dichiarato, mentre in Regioni come il Lazio e la Sicilia si arriva per tutti all'1,73%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il