BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti per pensioni: offerte a confronto dopo stop pagamenti contanti

Le offerte conti correnti per pensioni: quale scegliere



Chi ritira pensioni superiori ai 1000 euro non potrà più riceverle in contante ma la somma dovrà transitare su canali alternativi di pagamento, come strumenti elettronici bancari o postali, comprese le carte prepagate.

E’ questa l’ultima novità in materia di pensioni emersa dalla manovra ‘Salva Italia’ di Monti e che è strettamente collegata alle nuove misure contro l’evasione fiscale. Ma perché i soldi possano transitare maggiormente su canali alternativi, le Associazioni di categoria del commercio e degli esercenti nelle ultime settimane hanno chiesto un nuovo abbassamento delle commissioni bancarie sostenute per i pagamenti tramite bancomat e credit card (che arrivano anche al 2% delle somme passate attraverso i terminali Pos).

La novità entrerà in vigore il prossimo 7 marzo 2012 e allora sarà necessario aprire un conto corrente su cu far confluire la propria pensione, se superiore alla somma sopra indicata. Chi, invece, non arriva a percepire più di mille euro potrà continuare a riscuotere la pensione in contanti sempre alla Posta, come fatto fino ad oggi.

I pensionati avranno tempo fino al 29 febbraio per aprire un conto e se si apre in banca bisognerà poi comunicare alle Poste il numero Iban, aprendolo, invece, direttamente alle Poste tutto si svolgerà in automatico.

I pensionati che percepiscono pensioni mensili di importo complessivamente superiore a mille euro, pagate in contanti, dovranno comunicare entro la fine del mese di febbraio all’Inps le modalità alternative di riscossione e potranno scegliere tra l'accredito in conto corrente, su libretto postale o su carta ricaricabile. Tra le nuove offerte ad essi dedicate spicca quella di Poste Italiane che ha pensato a tre soluzioni a costo zero per l’accredito della pensione.

Si tratta del conto BancoPosta Più, del libretto postale nominativo e della Inps Card, con prelievo gratuito presso tutti i 14 mila uffici postali o agli sportelli Postamat.

A seguire troviamo l’offerta Unicredit del conto corrente Super Genius, con canone gratuito per 12 mesi, che costerà poi solo 3 euro, ma che rimarrà pari a zero se sarà assicurata una giacenza di 2.500 euro. Altra proposta Unicredit è la Genius Card Iban, Bipiemme offre, invece un libretto di risparmio a un euro al mese, con operazioni illimitate e carta a 9 euro all’anno. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il