BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Evasione fiscale: nuove leggi e regole 2012

Le nuove regole del governo per combattere l’evasione fiscale



Riforma delle pensioni, nuova Imu e lotta all’evasione fiscale: la riforma del governo Monti si basa su questi punti cruciali che, insieme a nuove tasse e liberalizzazioni, dovranno riportare il pareggio di bilancio in Italia entro il 2013.

Secondo l’Agenzia delle Entrate il valore dell’evasione fiscale in Italia è pari a 125 miliardi di euro, quattro volte quello della finanziaria pensata dal governo Monti. Riportare i soldi evasi nelle casse dello Stato toccherà a redditometro, spesometro e al sistema sulla tracciabilità dei movimenti sui conti correnti.

La novità principale del governo Monti per combattere l’evasione fiscale consiste nel fatto che gli intermediari finanziari dovranno comunicare periodicamente all’anagrafe tributaria i movimenti che sono avvenuti in un determinato periodo all’interno di conti correnti oltre ad ogni altra informazione utile ai controlli. Saranno circa 40 milioni i conti correnti passati al setaccio.

L’altra novità è il nuovo obbligo di effettuare le transazioni finanziarie sopra i 1000 euro non in contanti ma con moneta elettronica o bonifico. Spazio poi a redditometro e spesometro, per confrontare i redditi dichiarati dal contribuente con il tenore di vita condotto in riferimento alle spese contenute.

Questi strumenti avranno il compito di stimare il reddito presunto di un contribuente, sulla base delle spese che quest'ultimo ha effettuato, e in caso di incongruità, potrà essere convocato per giustificare lo scostamento tra spese effettuate e reddito dichiarato.

Il direttore dell’agenzia delle entrate, Attilio Befera, ha spiegato come lo strumento del redditometro possa avere una rilevanza in materia di selezione delle posizioni da approfondire in termini di controlli. Pertanto si potrà scremare con accuratezza quali siano i contribuenti per i quali occorre un approfondimento di indagine.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il