BusinessOnline - Il portale per i decision maker








E-commerce: nuove regole 2012

Costi spedizione a carico dei venditori e diritto di recesso: le nuove norme del commercio online



Cresce l’e-commerce in Italia e nel mondo in generale, cresce la passione dei consumatori per gli acquisti online che, a detta di molti, sono più comodi, rapidi e veloci e permettono di effettuare acquisti comodamente da casa propria a prezzi anche più bassi rispetto ai negozi tradizionali.

Il 2012 è l’anno che porterà novità anche per quanto riguarda il settore dell’e-commerce in Europa: arriva la Single European Payment Area.

Si tratta di una zona finanziaria virtuale che possa garantire estrema sicurezza nelle transazioni per i cittadini europei, promettendo il diritto di recesso entro 14 giorni dell’acquisto, la restituzione completa della spesa entro due settimane in caso di prodotti non conformi alle aspettative, un’informazione dettagliata sulle peculiarità del venditore e sulla sua affidabilità, e garantendo un limite massimo di 30 giorni per le spedizioni e con spese di spedizione a carico del venditore.

L’Unione Europea mira, dunque, ad incentivare lo shopping online tagliandone i costi e tendendo così la mano ai compratori. L’obiettivo dichiarato è raddoppiare gli affari via commercio elettronico nei prossimi tre anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il